De Luca choc: “Non vi faremo uscire nemmeno di testa, non potrete nemmeno impazzire…”

L’ultima dichiarazione di De Luca supera qualsiasi fantasia. Tra un risucchio e l’altro, una smorfia e una battuta, Vicienzo ha proibito tassativamente di impazzire. “Pene severe per chi esce di testa, tutte le uscite sono proibite, anche le uscite in balcone”.

E continua: “La maggior parte dei cittadini l’ha capito ma c’è ancora una esigua minoranza di cafoni che va neutralizzata immediatamente. Qualche imbecille, qualche animale che sta pensando di poter uscire dal proprio cranio allegramente. Pene severissime”. E chiude con un risucchio sonoro “Sssssssssss”.

De Luca: “In casa fino all’1 maggio? In Campania aboliamo anche le feste di Natale”.

Vicienzo De Luca torna a colpire. Stavolta, per superare il governo sull’asprezza delle restrizioni, decide di abolire il Natale “fino a nuova ordinanza”. Le misure restrittive di Re Vicienzo stanno facendo parlare tutto il mondo e ormai appare chiaro che l’ex sindaco di Salerno stia aspirando alla poltrona di Primo Ministro.

Vicienzo De Luca si autoproclama Maresciallo d’Italia: “È l’ora delle decisioni irrevocabili”

L’annuncio dell’ex governatore della Campania in diretta streaming. La notizia sta facendo il giro del globo, dalla CNN ad Al Jazeera.
“Prenderò io in mano la situazione” ha dichiarato il Maresciallo, “da oggi in poi è completamente finita per cafoni ed imbecilli”. Più di un comune campano sta festeggiando, in primo piano Cassano Irpino che ha proposto a De Luca di allearsi con la Lega.

Corona virus, sbarcati i carri armati a Salerno. Presto in Irpinia.

CORONA VIRUS – Grazie Vincenzo De Luca, nei prossimi giorni l’esercito munito di carri armati e artiglieria pesante raggiungerà anche l’Irpinia. La strategia del Governatore della Regione Campania potrebbe rivelarsi vincente e potrebbe essere da esempio al mondo. “Mi sono ispirato al governo cinese” avrebbe rivelato De Luca “non vedo altro modo per contenere questa fuga di cafoni”.