GIGIONE BATTE CAPOSSELA – VIDEO E FOTO

Una giornata che rimarrà nella storia della cultura irpina. L’evento dell’estate irpina 2016 e direi anche dell’ultimo decennio: Gigione, all’anagrafe Luigi Ciavarola, 70 anni (e non li dimostra), di Boscoreale (NA) si è esibito nella piazza centrale di Chiusano di San Domenico davanti a una follia di quasi 10mila persone. La bellezza del borgo di Chiusano di San Domenico con la sua musica con la sua musica non ha rivali. Il liscio romagnolo trapiantato a Calitri perde contro la melodia chiusanese. Netta sconfitta per tutta l’Alta Irpinia. La cultura regna nella Media Valle del Calore, la vera regina del turismo, e il suo cuore è Chiusano.

Arriviamo alle ore 17:00. Parcheggiamo poco distante dal centro del paese dietro una già lunga fila di macchine. Un bel paese pieno di bar, uno ogni tre metri. Ci accolgono bene al Bar New Generation, dove si parla di Irpinia Paranoica e bevono amaro, ne beviamo uno anche noi.

chiusano1

In attesa del mega evento della sera ci avviciniamo al furgoncino di “o parente” che taglia “musso ri puorco” condito con abbondante sale e limone. Ne prendiamo una bella vaschetta in plastica e la mangiamo tra il marciapiede e l’asfalto, mentre mi portano una Peroni calda.

chiusano2

L’emozione è troppa. La signorina del bar mi concede di collegarmi alla rete wi-fi dal mio cellulare morente e così posso finalmente pubblicare una foto del palco di Gigione su Facebook.

Fuochi d’artificio folgoranti. Veniamo a conoscenza del fatto che si esibiranno anche i figli di Gigione, Joe Donatello e la bella Menaìt e aumenta l’attesa. Sale sul palco Joe Donatello e con “Giovanna ‘a minigonna” esplode la piazza e Zi Nicola si scatena in una danza forsennata. Da vedere al link: https://www.facebook.com/gina.sessa.9/videos/1824527827778971/

Pura gioia. Le nostre menti iniziano a ripercorrere i successi di Gigione come “Padre Pio”. “O ballo r’o cavallo”, ma soprattutto “’A campagnola”, siamo tutti in attesa di ascoltarla e di vederla “cu chelle zizze a fore”. Comm’è bella ‘a campagnola! E siamo campagnoli podolici ruspanti pure noi. Pronti per “o ballo r’o cavallo” con una chiusanese.

Non avete idea di cosa vuol dire, soprattutto se siete tra quegli avellinesi radical chic che in massa vanno a mangiare le cannazze insipide a Calitri.  Gigione rappresenta il “paese reale”, rappresenta la VERA IRPINIA, le nostre vere radici, le nostre vere tradizioni popolari e la nostra vera indole.

E poi appare Gigione sul palco con il suo leggendario cappellino.

gigione_edited GIGIONE2

È un tripudio di gioia.

Il primo pezzo è “Bella ciociara”, indimenticabile ballad dalle atmosfere esotiche.

Si prosegue con Zinico e poi a sorpresa arriva “a campagnola”. Mi tuffo nel pubblico, si poga. Ma non ho il tempo di respirare che arriva la celeberrima “Papa Francesco” seguita da “Cicirinella”. Mi manca il fiato. È un’ondata di giovani disadattati, ottantenni e famiglie con passeggini che danzano.

gigionegente

Un’altra sorpresa subito dopo, il medley di “il ballo del pisello” e “o ballo r’o cavallo”. Una bella novità. E proprio mentre la stavamo aspettando arriva anche la meravigliosa cover di Alvaro Soler, “Sofia”, sembra un sogno. Ormai siamo tutti ubriachi e felici e ci sbrodoliamo il musso di puorco addosso dalla gioia. Siamo tutti unti e sudati. E mentre mangiamo avidamente il musso di puorco in vaschetta Gigione ci delizia con “a mulignana”. Cantiamo e mangiamo puorco. Dopo l’assaggio inizia di “o ballo r’o cavallo” il nostro Ciavarola ci suona anche “o ballo r’o cavallo intera” innescando un forsennato trenino con proprio lui, il genio di Boscoreale capofila.

“Abbiamo capito che la sua fonte di ispirazione è Mick Jagger” osserva acutamente un fan sulle note di “Lauretta”, seguita da “Gino il camionista”. Bella anche “l’uccellino della comare”, l’artista non sbaglia un colpo, non delude in nessun pezzo.

Prosegue la scaletta in ordine con À carcioffola, O surdato nnammurato, Trapanarella, Letizia. A dir poco fantastica a chiudere la performance de “la molisana” di cui abbiamo anche un video.

Il concerto dura soltanto due ore, trascorse letteralmente in un attimo e andiamo in cerca di autografi. Proviamo a dare la maglietta di Irpinia Paranoica a Gigione ma il nostro grande Ciavarola fugge via tra le fans in delirio. Tuttavia concede le foto a tutti i fans e non si risparmia assolutamente.

GigioneAmici

Andremo a vederlo sicuramente alla prossima sagra o festa patronale, forse lo seguiremo in tour a Greci.

Tornando per le curve penso che vorrei trasferirmi a Chiusano. Complimenti a tutti e grazie per la serata. Per le curve di Montemarano supero il posto di blocco dei carabinieri con l’etilometro e finalmente posso dire che ce l’ho fatta. La storia è stata fatta. Posso morire felice. Ho visto Gigione. Ho mangiato lu musso ri puorco. Sono stato con persone fantastiche. Mi dispiace tornare indietro.

Sarebbe ora che la vera Irpinia pensi di dare la cittadinanza onoraria a Gigione in quest’altra parte dell’Irpinia, più genuina, più accogliente, più verde e più affascinante.

La Guida del Gambero Sbronzo 2020 (i migliori bar d’Irpinia )

La lista è stata stilata tenendo conto di dove ci si può adagiare meglio nell’arte del bere Peroni, giocare a carte, parlare male del sindaco, passare il tempo. La lista è in ordine alfabetico, l’immagine di copertina è del barista numero 1 in Irpinia, ultimo reduce della vera vecchia guardia: Ngiulino Arace del Bar Arace di Cairano, aperto dall’ottobre del 1972.

  • Bar Albachiara – Conza della Campania (ofantina bis) 
  • Bar Baraonda – Teora 
  • Bar Bicchirino Valle Ufita – Carife 
  • Blues Bar – Vallata
  • Bar Bolivar – Montemarano, ss Ofantina
  • Bar Caffè Hausbrandt Soriano Carburanti – Lioni
  • Bar Cancelliere  – Pagliara di Frigento
  • Bar Centrale – Aquilonia
  • Bar Centrale – Casalbore
  • Bar Centrale – Cassano Irpino
  • Bar Centrale – Melito Irpino
  • Bar Centro Storico – Taurasi
  • Bar Dello Sport – Venticano
  • Bar Cocca le Rose 76 – Ariano Irpino
  • Bar Follo (da Celardina) – Castelvetere sul Calore
  • Bar Gallo – Andretta (località Mattinella)
  • Bar Gerry – Materdomini
  • Bar Green Club – Chiusano di San Domenico
  • Bar Happy Hour Caffè – Grottaminarda
  • Bar H (ex David One) – San Nicola Baronia
  • Bar Irpinia – Ariano Irpino
  • Bar L’Angelo – Conza della Campania
  • Bar La Capsula – Sant’Andrea di Conza
  • Bar La Controra – Montella
  • Bar La Cungrea – Carife
  • Bar La Fenice – Bivio di Nusco
  • Bar La Pergola – Nusco, contrada Ofanto
  • Bar La Preola Pizzeria dal 1982 – Morra De Sanctis
  • Bar La Villa Nova – Nusco
  • Bar “Mario” Follino – Pietradefusi, fraz. Dentecane
  • Bar Mini Market Arace (‘Ngiulino) – Cairano
  • Bar New Generation – Chiusano di San Domenico
  • Bar Novecento – Gesualdo
  • Bar Perillo – Contrada Vallicelli, Castelfranci
  • Bar Piccolo – Montemiletto
  • Bar Poldo’s – Calitri
  • Bar Repsol – Villamaina
  • Bar Ristorante Di Benedetto (da Ciccillo) – Andretta
  • Bar Ristorante Il Cacciatore – Guardia dei Lombardi
  • Bar Roma – Bagnoli Irpino
  • Bar Roma – Ponteromito
  • Bar Royal – Ariano Irpino
  • Bar Romano – Montella
  • Sara Bar – Montaguto
  • Bar Sessanta Trattoria – Flumeri
  • Bar Snack – Ponteromito
  • Bar Sport (sopra al campo sportivo) – Cassano Irpino
  • Bar Sport – Fontanarosa
  • Bar Tabacchi 1094 – Trevico
  • Bar Terminio – Volturara Irpina
  • Bar Tony – Quaglietta
  • Bar Zarrillo – Senerchia
  • Bar Zetaquadro – Zungoli

Bar chiusi o che hanno subito un drastico cambiamento:

  • Bar Salerno – Torella dei Lombardi
  • Bar Centrale – Castel Baronia
  • Bar da Alfredo – Sant’Andrea di Conza
  • Bar Diga – Conza della Campania
  • Bar Lo Chalet – Trevico
  • Bar Lucci – Montella

GALLERIA FOTOGRAFICA STORICA:

Contrada Ofanto, Nusco

Bar Alimentari La Pergola – Nusco (via Ofanto)

(da Ngiulino) Cairano

Bar Da Ngiulino – Cairano

ciccillo

viniciobar

guida

Bar Da Ciccillo  – Andretta

 

Bar La Controra, Montella

Bar La Controra – Montella

 

Bar Salerno .- Torella dei Lombardi

Torella dei Lombardi (ex bar Salerno)

Bar Bolivar, Montemarano

Bar Bolivar – Montemarano

Bar anonimo - Castel Baronia

Bar Centrale – Castel Baronia

Bar ristorante Il Cacciatore - Guardia dei Lombardi

Bar Il Cacciatore – Guardia Lombardi

Bar Lucci, Montella

Bar Lucci – Montella

Conza della Campania, Italia.

Bar Albachiara – Conza della Campania

murale

Bar Sport – Cassano Irpino

 

quaglietta

Bar Tony – Quaglietta

 

barfontanarosa

Bar Sport – Fontanarosa

 

Bar Baraonda – Teora
Bar Pizzeria La Preola, dal 1982 – Morra de Sanctis
Bar da Alfredo – Sant’Andrea di Conza
Green Club – Chiusano di San Domenico
Blues Bar – Vallata
Bar Luigella – Grottaminarda
Bar Gallo – Mattinella
Bar La Capsula – Sant’Andrea di Conza
Bar Follo – Castelvetere sul Calore
Bar H (ex DavidOne) – San Nicola Baronia
Bar Lo Chalet – Trevico
Bar Centro Storico – Taurasi