rissa

Avellino: “L’anno scorso hai guardato a sorema”, scoppia la rissa sotto ai platani

Ormai più di un rituale, una tradizione avellinese consolidata: rissa per motivi podolici legate agli sguardi sulle sorelle. Come nella caverne, invece siamo sotto ai platani. Cinque avellinesi tra i 20 e i 30 anni si sarebbero fiondati su un altro coetaneo visto in lontananza da Via de Conciliis urlando “PEPE!” e “AONNA”.

I cinque hanno preso a calci e pugni il ragazzo ma quando sono scesi i vicini e sono intervenuti i gestori del bar hanno negato tutto.

Atti vergognosi ma del resto, cosa c’è da fare ad Avellino? I ragazzi hanno infine confessato e hanno motivato l’aggressione dicendo: “Siamo tristi e depressi, non sappiamo come impiegare il tempo”.