milano_palme_2

Avellino, arrivano palme e banani a Piazza Libertà

Finalmente anche Avellino diventa una città moderna, del terzo millennio. Finalmente riusciremo a toglierci di dosso quell’alone di provincialismo da sempre legato al capoluogo irpino. Ma nello stesso tempo arrivano anche proteste da Sel. La sinistra del piccolo comune democristiano dell’entroterra meridionale non ci sta e preferirebbe le noci di cocco. Avellino diventa un melting pot internazionale e finalmente diventa anche un po’ meno italiana.

Passeggiando per la nuova Piazza Libertà sembra di essere a Milano, a Tokyio o a Berlino. I cittadini vengono finalmente ripagati dalla regione e ora davvero non hanno niente da invidiare alle altre capitali europee.

L’idea geniale è stata inizialmente della multinazionale del caffè Starbucks, che ha portato una ventata esotica nella capitale della Padania, ma ora è arrivata fino in Irpinia dove già si pensa a un nuovo McDonald’s per allietare le serate degli avellinesi. Secondo indiscrezioni potrebbe arrivare anche Burger King. Insomma, da oggi siamo un po’ più cittadini, moderni, di mentalità aperta ed orgogliosi di essere irpini.

Lascia un commento