pullman

Con il NO al referendum Avellino diventa provincia di Napoli

AVELLINO – Molti hanno scoperto soltanto ora che Avellino era una provincia a sé, la maggior parte della gente l’ha sempre confusa con Marzano di Nola. “Aonna” hanno risposto in linguaggio burino avellinese. Proteste dalla provincia di Napoli che si rifiuterebbe di amministrare l’osceno paesone piccolo borghese del Pd in caso di vittoria del No.

La minaccia arriva in tarda mattinata da Matteo Renzi. Il Grande G contento del passaggio, trasferirebbe il capoluogo di provincia a Sant’Angelo dei Lombardi, esattamente dentro al carcere. “Berghè l’Irpinia è com’a na galera, tutti ngi stannu malamendu ma nisciuni si ni volu i”.

Previsto anche il potenziamento dei pullman, ben 12 al minuto Piazza Macello – Piazza Garibaldi nella speranza che ad Avellino si dorma soltanto e che gli avellinesi non aprano mai più bocca.

 

Lascia un commento